Savona città Liberty

Savona è spesso conosciuta per il mare e per essere la città che ha dato i natali a ben due Papi, ma è anche una delle città in Italia con più presenza di palazzi Liberty.

https://www.instagram.com/p/Bcpj517nwAH/

Savona è considerata insieme a Torino, Milano e Pesaro uno dei centri con più caratterizzazione di Liberty in Italia. Il Liberty o come lo chiamano i francesi Art Nouveau nasce alla fine del 1800 in concomitanza con il grande sviluppo industriale dell’epoca. Alcuni sostengono che era una reazione architettonica contro l’industrializzazione altri invece la vedono andare in parallelo, come simbolo del benessere che si respirava. Savona in quegli anni era una città che stava molto bene e questo fu il motivo per cui tante delle famiglie

Villa Zanelli è l’esempio più famoso anche perchè tornato alla ribalta negli ultimi anni dopo un articolo di settore che criticava il Comune e la Regione per aver lasciato andare questo patrimonio nazionale.

Una villa risalente al 1907 che si affaccia direttamente sulla spiaggia nel quartiere di Zinola, fuori dal centro in direzione di Vado e Bergeggi. Un’area industriale dove oggi si trovano diversi capannoni nell’interno e invece un tempo zona dove vi erano diverse ville di famiglie nobili. Oggi purtroppo per la Villa si trova in stato di abbandono e attorno gli sono stati costruiti degli ecomostri. Dimostrazione di come la politica in Italia da un lato pone mille limiti assurdi e stupidi a privati e aziende e dall’altro non ha un minimo di visione di insieme.

Mi ricordo ancora una mia gita di quando ero piccolo dove la nostra professoressa dell’epoca ci portò in giro per Savona e ci disse che è importante anche alzare la testa ad ammirare come erano fatti gli edifici. Da li continuo con la descrizione di ognuno dei palazzi che incontravamo. Il Liberty spadroneggiava e basta recarsi in via Paleocopa per vederne diversi. Palazzo dei Pavoni è l’esempio più importante.

Sempre nel centro si può anche ammirare in Corso Italia quasi arrivati al Parco del Prolungamento il Palazzo delle Piane o anche chiamato delle “Palle” in quanto presenta sei grandi sfere in rame poste sopra il tetto.

Entrambi i palazzi sono opera di Alessandro Martinengo, ingegnere e artista Torinese che si trasferì poi a vivere a Savona, dove morì. Considerato il Gaudì Savonese per i tanti palazzi degni di nota che ha lasciato in eredità. Senza allontanarsi tanto sempre nel centro città si può guardare anche il Palazzo Viglienzoni anche detto “la Casa dei Gatti” in via Luigi Corsi, per via dei felini stampati nei piani più alti dell’edificio.

Questi sono i più conosciuti ma Savona è tutta sparsa di Liberty, siete degli appassionati? Guardate allora a questa pagina qui e buon divertimento!